Ucronie mid-elettorali (sogno di una notte di peperonata)

Cari lettori de La rotta per Itaca, quando leggerete questo post che scrivo giovedì 21 febbraio i seggi elettorali di quella che è stata definita “la più angosciante elezione dal 1946” saranno ancora aperti.

Da qui a poco lo stillicidio dei conteggi avrà inizio e nel giro di qualche ora le urne avranno consegnato all’Italia il suo prossimo governo.

Si respira in tutto ciò l’aria gravida di conseguenze dei futuri possibili. Il continuum spazio-temporale si assottiglia e se si guarda con attenzione si possono scorgere le dimensioni parallele che sgomitano per emergere dal portale che a poco a poco si apre.

Che ne sarà di noi? Abbiamo provato a ipotizzarlo e vi proponiamo alcune brevi ucronie nella speranza di alleviare la vostra ansia.

Verso il sol dell’avvenire (vittoria del PD)

Terza era di sua Maestà Silvio nostro

Friniteli a morte [cit.]

Pareggio a reti inviolate

Informazioni su El_Pinta

Semiologo dilettante, spettatore ostinato, saggista crossmediale, teorico poststrutturalista.
Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Narrazioni e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...