Ongaku no susume #12

In questo post di Ongaku non verrà recensito nessun disco questa volta, ma sarà ricordato Don Cornelius, conduttore e creatore di Soul Train.

Stefano Palmieri – Il padrone di casa e produttore esecutivo di Soul Train è morto la settimana scorsa, il primo febbraio per la precisione. Il dipartimento di polizia di Los Angeles ha riferito che Don Cornelius è stato trovato morto nella sua casa di Los Angeles, si è suicidato con un colpo di fucile in bocca, e come tutti i grandi della musica non è uscito di scena in punta di piedi. Ma cos’era Soul Train? Era “Il viaggio più alla moda in America”, come lo chiamava Cornelius, e andava in onda ogni sabato mattina. Lo show televisivo quando cominciò, nel 1970, andava in onda su un canale locale di Chicago – quindi prima che gli afroamericani fossero nei cartelloni pubblicitari e l’hip-hop hit scalasse le classifiche pop. Entro la fine della sua seconda stagione, Soul Train andava in onda in tutti gli Stati Uniti, e la produzione del programma venne spostata a Los Angeles. Lo show era sulla buona strada per diventare finalmente il luogo in cui tutti gli americani potevano vedere e quasi toccare con mano la cultura nera.

Soul Train invitava artisti  e musicisti R & B e soul, come Al GreenMarvin Gaye, James BrownAretha Franklin (solo per fare qualche nome), ad eseguire i loro successi live davanti ad un’audience danzante. Le performance ed i ragazzi alla moda presenti tra il pubblico hanno cambiato in maniera radicale il modo di essere cool in America.

“Il pubblico di Soul Train ha dettato la moda degli anni ’70 attraverso l’abbigliamento, il modo di ballare, le acconciature dei capelli” dice Richard Steele, conduttore della stazione radio di Chicago WBEZ. “Conoscevo Cornelius sin dagli inizzi dello show, voi non avete idea cosa significasse essere neri e quindi sé stessi in Tv a quei tempi”. Ed è stato difficile anche per i bianchi, latinoamericani e asiatici vedere i neri sullo schermo. “Il sabato persone di ogni etnia erano appiccicate al televisore per imparare i passi di danza del momento e copiare l’acconciatura più cool da riproporre poi nei party a cui partecipavano” dice ancora Steele.

Cornelius, nato nel South Side di Chicago nel 1936, è stato il proprietario di Soul Train in tutte le sue sfaccettature. Fu il primo nero proprietario di uno show televisivo a diffusione nazionale. Nel 1993 passò la conduzione del programma ad un presentatore più giovane di lui e nel 2006 Soul Train smise di andare in onda.

RIP Don Cornelius

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Ongaku no susume, Personaggi e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...